Ortodonzia

Ortodonzia

L’ORTODONZIA, è quella branca dell’odontoiatria che studia l’occlusione dentale (morso) e l’eventuale trattamento che potrebbe dipendere da anomalie dello sviluppo, della posizione dei denti o delle ossa mascellari o entrambe.

Essa ha lo scopo di prevenire e curare o attenuare le malocclusioni agendo in modo armonico sui i denti, le ossa mascellari e i tessuti molli del viso.

Avere un buon allineamento dentale non è solo importante dal punto di vista estetico, ma anche dal punto di vista funzionale.

Inoltre una corretta posizione dentale aiuta la detersione delle superfici dentali prevenendo patologie cariose e gengivali con tutti i rischi connessi di prognosi sfavorevole a lungo termine dei denti.

Esistono differenti tipologie di apparecchi dentali:

– APPARECCHI FISSI

Gli apparecchi fissi vengono applicati sui denti e possono essere rimossi solo dal dentista in quanto incollati al dente con delle resine composite. Sono molto efficaci e vengono utilizzati nella maggioranza dei casi. Sono composti da piccole placche, chiamate anche brackets, o piastrine, incollate ai denti. Sui brackets vengono fissati con degli elastici, i fili ortodontici di un acciaio speciale di forma e di misura calcolata che rilasciano una forza calibrata che permette il movimento dei denti.

Per ragioni estetiche i brackets sono disponibili anche in composito o in ceramica, dal colore molto simile a quello dei denti naturali.

– APPARECCHIO MOBILE

Sono apparecchi che il paziente può rimuovere autonomamente dalla sua bocca. Permettono solo dei movimenti del dente limitati e solitamente vengono utilizzati nelle fasi precoci per coadiuvare lo sviluppo delle basi ossee del paziente pediatrico.

– ALLINEATORI TRASPARENTI

Negli ultimi anni sono molto richiesti gli apparecchi mobili trasparenti che, al contrario degli apparecchi classici, permettono di spostare i denti senza l’utilizzo dei fili metallici e placchette.

Sono delle mascherine trasparenti che vengono sostituite progressivamente dopo che hanno raggiunto un certo movimento dei denti. Vengono utilizzati solo nelle malocclusioni più lievi. Il loro principale vantaggio è l’estetica. Non sono totalmente efficaci in casi clinici più complessi.

Il trattamento con un allineatore trasparente ha una durata variabile che dipende dalla complessità del movimento richiesto e dal tempo che si indossa e può durare da uno a due anni. La mascherina in plastica può essere rimossa in qualsiasi momento, permettendo libertà nelle “occasioni speciali”. Non interferisce inoltre minimamente con la pulizia orale.

La COSTANZA è però fondamentale per il successo del trattamento: l’utilizzo è infatti consigliato per persone motivate, l’utilizzo sporadico ne limita i risultati fino al fallimento della cura. Se viene portato saltuariamente non si raggiungono i risultati previsti.

TERAPIA INTERCETTIVA O PRECOCE

Nelle prime visite anche all’età di 4-5 anni potrebbe essere suggerita dal dentista una terapia ortodontica intercettiva.

Lo scopo della terapia intercettiva o precoce, che viene consigliata in dentizione decidua o mista, è prevenire, migliorare e a volte risolvere le difficoltà che si potrebbero incontrare in un successivo trattamento ortodontico in dentizione permanente ovvero quando tutti i denti permanenti saranno erotti.

Piccoli interventi ortodontici o sulla matrice funzionale: respirazione, posizione della lingua risolvono o rendono il trattamento successivo sui denti permanenti molto più facile e stabile.

MANTENIMENTO

Una volta conclusa la terapia con l’apparecchio ortodontico, è necessario mantenere il risultato ottenuto con una fase di contenzione. Le contenzioni sono fisse o mobili e vanno portate per il tempo suggerito dall’odontoiatra.