Riabilitazione del mascellare inferiore

0 19 Giugno 2015

Il paziente si presenta alla nostra osservazione per una riabilitazione del mascellare inferiore.

1. Durante gli esami del caso si evidenzia una lesione radiotrasparente delle dimensioni di 21mmX15mm di presunta origine infettiva odontogena che impedisce qualunque tipo di riabilitazione fissa e che presenta l’esigenza di essere analizzata al fine di scartare una eventuale origine non benigna.

2. Si decide di effettuare la rimozione della pseudocisti e di farla analizzare in laboratorio.

3. Si effettua l’isolamento della lesione con l’esecuzione di un lembo di accesso e una volta evidenziata si procede alla sua rimozione insieme alle radici dei denti contigui.

4. Il sito della cisti una volta rimossa viene lasciato guarire e si attenderanno almeno 6 mesi prima di procedere all’inserimento di impianti previa evidenza clinica di completa remissione dell’infezione.

5. L’analisi di laboratorio evidenzia l’origine infettiva di tipo odontogeno.

In base a questa esperienza si può concludere che controlli periodici e adeguati possono ridurre il rischio di evoluzioni negative e complesse di semplici lesioni che se precocemente diagnosticate posso rendere le terapie più semplici e meno invasive.